Biografia

Biografia Rachele Bianchi

Per la biografia completa cliccare qui.

Rachele Bianchi nasce a Milano il 22 settembre del 1925. Alunna modello ma critica dell’educazione fascista, alla fine della guerra, terminati gli studi classici scopre una profonda passione per l'Arte ma, cresciuta in una famiglia di industriali che poco comprende la sua inclinazione, è costretta allo scontro pur di intraprendere il suo percorso.

Pur avendo frequentato un corso di disegno, Rachele Bianchi si dichiara una autodidatta, non frequenta l’Accademia e non rivela riferimenti stilistici o interessi per ricerche o correnti a lei contemporanee.

Nella Milano tra gli anni Cinquanta e Sessanta, mentre Lucio Fontana, Piero Manzoni e Enrico Baj scardinano le convenzioni dell’arte “tradizionale”, la Bianchi rimane una “isolata per scelta”.

Chiusa nel suo studio - una stanza della sua casa in via Parini 9, dove abiterà tutta la vita - produce ininterrottamente per settanta anni, divisa tra le incombenze di moglie e madre, e le esigenze di artista.

Scultrice indipendente e prolifica, personaggio solitario e enigmatico, alla sua morte, il 22 settembre 2018 a 93 anni, Rachele Bianchi lascia un patrimonio di grande ricchezza e varietà, composto da più di 1000 opere tra sculture, bassorilievi, disegni, acquerelli, tempere, attualmente in corso di catalogazione.

La quasi totalità di queste opere raffigurano donne.

Opere di Rachele Bianchi sono conservate in collezioni pubbliche e private, nazionali e internazionali tra cui il Musée des Beaux Arts de Liège - Belgio, il Palazzo Reale e Biblioteca Nazionale di Napoli, il Modern Greek Art Museum di Rodi – Grecia, la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, il Museum of Contemporay Art di Belgrado – Serbia, l’Ambasciata d’Italia ad Atene, lo State Museum of Art Republic of Kazakhstan di Almaty – Kazakistan, la Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia, il Moscow Museum of Modern Art di Mosca – Russia, il Museo Diocesano di Cosenza, il National Museum of Fine Arts di La Valletta – Malta, il Museo del Parco di Portofino, il National Museum of Slovenia a Lubiana – Slovenia.

Chiudi Opera Biografia Archivio Associazione Contatti News