Archivio

Archio Rachele Bianchi

L'archivio d’artista di Rachele Bianchi vuole essere un luogo di cultura dinamico, impegnato costantemente nell'aggiornamento, nell'organizzazione, nello studio e nella conservazione delle tracce della vita, delle opere e della personalità dell’artista.

Il materiale conservato, oltre a sostenere la profondità del lavoro e della vita di Rachele Bianchi, vuole essere uno strumento indispensabile per la ricerca e la formazione sulla sua settantennale produzione artistica (1947 - 2013) e sul contesto circostante.

L’archivio Rachele Bianchi è formato da due grossi complessi a loro volta suddivisi in ambiti più specifici. Da una parte troviamo la produzione artistica che si divide in tre macro-aree: i disegni, i rilievi e le figure a tutto tondo. A loro volta queste opere sono realizzate con tecniche e modalità diversificate.

Dall’altra troviamo la documentazione vera e propria i cui capitoli principali riguardano i cataloghi legati alle mostre (collettive e personali), la stampa (riviste e periodici), le fotografie (opere, eventi e vita privata) e infine, l’amministrazione che ha accompagnato le relazioni pubbliche dell’artista.

In questo luogo viene conservato, studiato e tutelato tutto il materiale che riguarda l’artista. Non solo ciò che è stato prodotto direttamente, ma anche tutto ciò che pur avendo avuto una produzione diversa l’ha riguardata. Segnaliamo inoltre la conservazione del materiale relativo alle mostre, come i pannelli illustrativi e il materiale pubblicitario e tutto il materiale audio- video su supporto analogico e digitale.

La profondità temporale dell’archivio ha inizio con la documentazione scolastica dell’artista (1931 - 1943) e viene arricchita ancora oggi dal lavoro dell’erede per la valorizzazione dell’opera della madre.

Chiudi Opera Biografia Archivio Associazione Contatti News